Défaillance dell’ “orto in cassetta” …

Ebbene sì, abbiamo sbagliato!

Certo, la colpa non è nostra. E’ perchè ci stavano congiunzioni astrali contrarie, è perchè il clima è impazzito, è perchè lo spread era particolarmente alto, è perchè c’è stata una tempesta solare particolarmente forte ed è perchè la sveglia non ha suonato,  sì è rotto l’hardisk, il pulman non è passato….. Insomma, tutte le scuse del mondo non bastano a giustificare l’errore delel consegne che abbiamo fatto a Venezia…

Avevamo già eliminato dalle consegne l’insalata perchè arrivava troppo segnata dal trasporto e dal fatto che le consegne tramite barca a reami e in sacchetti di plastica “rovinano” i prodotti…. troppo caldo! ma il colpo di genio c’è stato due consegne fa quando abbiamo inserito delle buonissime albicocche nei prodotti da consegnare a Venezia. LE albicocche, dico la verità, erano veramente buone. Quando sono partite erano mature al punto giusto, gustose e molto dolci. Quando sono state consegnate  a Venezia dovevano essere diventate assolutamente immangiabili.. Molti ci hanno segnalato la cosa, giustamente.

Possiamo solo chiedere scusa e cercare di modificare il sistema delle consegne, migliorandolo e facendo in modo che i nostri prodotti arrivino ancora freschi. Non è facile. Sarebbe forse necessario trovare un luogo opportunamente refrigerato  dove stoccare le cassette oppure pensare a contenitori “termici” che mantengano i prodotti a temperature decenti…tipo delle scatole di polistirolo ….

insomma bisogna pensare a qualcosa e in questo confidiamo anche nei suggerimenti dei nostri affezionati clienti. Dateci una mano!